24/04/2019 DILILI A PARIS

Genere: Animazione
Regia: Michel Ocelot
Lingua: Italiano
Durata: 95 minuti

Con: Prunelle Charles Ambron, Enzo Ratsito, Natalie Dessay, Elisabeth Duda, Olivier Voisin


24/04/2019 AVENGERS: ENDGAME

Genere: Fantastico
Regia: J. Russo, A. Russo
Lingua: Italiano
Durata: 182 minuti

Trama: Avengers Endgame, il film diretto da Anthony e Joe Russo, è il quarto capitolo dell'epica saga dedicata ai supereroi più potenti della Terra e segue le drammatiche vicende accadute durante Avengers: Infinity War. Tutte le specie viventi nelle galassie dell'universo sono state vittime della follia di Thanos. È bastato uno schiocco delle dita con indosso il Guanto dell'infinito per ridurre in cenere la metà delle popolazioni di tutti i pianeti. Gli Avengers ancora in vita, insieme agli ultimi alleati rimasti, devono unire le forze un'altra volta per sconfiggere tentare di Thanos e riportare l'ordine nell'universo

Con: R. Downey Jr., C. Evans, C. Hemsworth, M. Ruffalo

Trailer


24/04/2019 SARAH & SALEEM - LA' DOVE NULLA E' POSSIBILE (T...

Genere: Drammatico
Regia: M. Alayan
Lingua: Italiano
Durata: 127 minuti

Trama: Opera seconda del regista palestinese Muayad Alayan (“amore, furti e altri guai”) ha incantato pubblico e critica di tutto il mondo per la sua storia, ispirata a fatti realmente accaduti, e per le straordinarie interpretazioni dei suoi protagonisti. Una relazione extraconiugale tra una donna israeliana e un uomo palestinese assume una pericolosa dimensione pubblica. Tra colpi di scena e circostanze imprevedibili, Sarah e Saleem si ritrovano coinvolti in una storia che dal privato scatena conseguenze politiche e sociali di portata inimmaginabile. Vincitore del Premio Miglior Film e Premio del Pubblico al Festival internazionale di Rotterdam, è un film emotivamente sorprendente e ideologicamente spiazzante. Difficile da dimenticare.

Con: M. Elhadi, M. Eid, K. El Basha, I. Golan

Trailer


24/04/2019 LA CADUTA DELL'IMPERO AMERICANO (LA CHUTE DE L'...

Genere: Drammatico
Regia: D. Arcand
Lingua: Italiano
Durata: 127 minuti

Trama: “nella vita ci sono cose più importanti del denaro, ma costano un sacco di soldi”. Dopo Il declino dell’impero americano e Le invasioni barbariche (oscar come Miglior Film Straniero), il Premio Oscar Denys Arcand chiude la trilogia satirica e mette in scena le criticità occidentali. Il film prende spunto da un incidente accaduto nel 2010: una rapina in una boutique di Montréal. Se il denaro facile dà origine al thriller, i sensi di colpa accendono la commedia. Denaro, sesso, edonismo, cinismo: il regista canadese spara sui demoni della società contemporanea. Cinema che sperimenta, rifiuta le convenzioni, insegue qualcosa di nuovo. Pezzi di un puzzle minuzioso, complesso, studiato nei minimi dettagli in funzione delle sorprese finali

Con: A. Landry, M. Roy, V. Leclerc, R. Girard

Trailer


24/04/2019 MUG - UN'ALTRA VITA (TWARZ)

Genere: Drammatico
Regia: M. Szumowska
Lingua: Italiano
Durata: 91 minuti

Trama: dopo aver chiesto la mano alla sua fidanzata un terribile incidente al lavoro gli sfigura completamente il viso. assediato dalla stampa polacca, jacek diventa il primo caso di trapianto alla faccia

Con: M. Kosciukiewicz, A. Podsiadlik, R. Gancarczyk

Trailer


ROYAL OPERA HOUSE - FAUST
EVENTO

30/04/2019 ROYAL OPERA HOUSE - FAUST

Genere: Operistico
Regia:
Lingua: Italiano
Durata: 210 minuti

Trama: The Royal Opera la forza del destino di Giuseppe Verdi Una delle opere più epiche del repertorio di Verdi in una nuova produzione, che vede la regia del premiato Christof Loy e la direzione musicale di Antonio Pappano, con un cast stellare che comprende Anna Netrebko, Jonas Kaufmann e Ludovic Tézier. In diretta via satellite al cinema Martedì 2 Aprile 2019 ore 19. 15 La forza del destino Musiche Giuseppe Verdi Direttore musicale Antonio Pappano Regia Christof Loy Cantata in italiano con sottotitoli in italiano. Durata ca. 4h 15min. compresi due intervalli. i dettagli delle performance live sono soggetti a variazioni. Per consultare cast e dettagli (vedi qui). L’appuntamento primaverile della Royal Opera House al cinema è previsto per il prossimo 2 aprile alle 19. 15, quando La Forza del destino di Giuseppe Verdi sarà trasmessa nei cinema italiani in diretta via satellite dalla Royal Opera House di Covent Garden, a Londra. Questa nuova produzione, che vede la regia del premiato Christof Loy e il Direttore musicale della Royal Opera Antonio Pappano come Direttore d’orchestra, si distingue anche per un cast stellare che comprende Anna Netrebko, Jonas Kaufmann e Ludovic Tézier. La Forza del destino, in questa nuova produzione della Royal Opera House, vede il soprano russo Anna Netrebko nel ruolo di Leonora, il tenore tedesco Jonas Kaufmann nella parte del suo amante Don Alvaro e il baritono francese Ludovic Tézier nel ruolo del fratello di lei, Don Carlo di Vargas. L’opera costituisce una delle più ambiziose partiture di Verdi, con arie intense come quella cantata da Leonora ‘pace, pace, mio dio’, estasianti ensemble e cori commoventi come il ‘rataplan’, durante l’atto iii. La vicenda racconta degli amanti Leonora e Don Alvaro, che tentano di fuggire insieme ma vengono scoperti dal padre di Leonora, il Marchese di Calatrava. Nella lite che ne segue, Don Alvaro accidentalmente uccide il Marchese, che proprio mentre sta morendo scaglia una maledizione contro sua figlia. Don Carlo di Vargas, il fratello di Leonora, è determinato nel vendicare la morte del padre, ma inconsapevolmente diventa un amico stretto di Don Alvaro quando entrambi si arruolano nell’esercito spagnolo sotto falsi nomi. Alla fine, Don Carlo scopre la vera identità di Don Alvaro e decide di sfidarlo a duello. Don Alvaro scappa, ma alcuni anni dopo Don Carlo lo ritrova in un monastero spagnolo dove, senza che nessuno dei due lo sappia, Leonora sta vivendo reclusa come un’eremita. Sarà in grado di vendicarsi Don Carlo, infine? Gli appuntamenti con la Royal Opera House al cinema offrono al pubblico di tutto il mondo i migliori posti in sala e includono materiale esclusivo capace di raccontare quel che accade dietro le quinte con interviste e dettagliati ritratti dei performer. Nella stagione 2017/18 più di un milione di persone a livello internazionale hanno assistito a una produzione di un’opera di punta o di un balletto della Royal Opera House in uno degli oltre 1. 500 cinema che partecipano all’iniziativa in 51 nazioni. In Italia la stagione 2018-2019 della Royal Opera House è distribuita nei cinema italiani da Nexo Digital in collaborazione con Classica hd, mymovies. it, Amadeus, Danza&danza e Danzadove, Sipario-la Rivista dello Spettacolo, British Council e il progetto uk Italy Partners for Culture

Trailer


02/05/2019 I FRATELLI SISTERS (THE SISTERS BROTHERS)

Genere: Commedia - Western - Dramma
Regia: Jacques Audiard
Lingua: Italiano
Durata: 121 minuti

Trama: Il pluripremiato regista Jacques Audiard (il profeta, Dheepan) dirige un film che dal tema della fratellanza traccia il sentiero intimo e universale del cambiamento. John c. Reilly e Joaquin Phoenix sono gli assi di una partita che si gioca sui contrasti e che si innesca a partire dal titolo. Due fratelli, due macchine da guerra, si scontrano con la modernità. Al crepuscolo del western, si scorge l'alba di una nuova era. "tutto sta cambiando" ripetono i personaggi e, allora, il grande Cinema cambia la storia, ricalibrando la prospettiva sulla realtà e ridefinendo i codici: i dialoghi, gli sguardi e gli spari fragorosi sono la punteggiatura di una saga epica e picaresca. leone D'argento alla 75. mostra internazionale D'arte cinematografica di venezia

Con: John C. Reilly, Joaquin Phoenix, Jake Gyllenhaal, Riz Ahmed, Rebecca Root, Allison Tolman, Rutger Hauer, Carol Kane, Richard Brake, Hugo Dillon, Lexie Benbow Hart, Diego Llano, Creed Bratton, David Gasman, Gerard Cooke, Ian Reddington, Lenuta Bala, Aldo Maland, Theo Exarchopoulos

Trailer


IL GIOVANE PICASSO
EVENTO

06/05/2019 IL GIOVANE PICASSO

Genere: Documentario
Regia: P. Grabsky
Lingua: Italiano
Durata: 90 minuti

Trama: Solo il 6-7-8 Maggio 2019 al cinema Il film evento dedicato agli anni in cui Pablo diventò Picasso, l’artista moderno più famoso del mondo, il genio dell’arte del xx secolo. Con la partecipazione straordinaria del nipote dell’artista, Olivier Widmaier Picasso. Quando si legge “picasso”, o semplicemente “pablo”, non si hanno dubbi. È lui, Pablo Picasso, uno dei nomi più famosi della storia dell’arte. Un volto noto a tutti, opere che sono diventate icone mondiali. Ma chi era Pablo prima di diventare l’artista conosciuto in tutto il pianeta? Nasce da qui Il Giovane Picasso, il film diretto da Phil Grabsky, prossimo appuntamento de la Grande Arte al Cinema di Nexo Digital. In programma nelle sale solo per tre giorni, il 6, 7 e 8 maggio, Il Giovane Picasso ci condurrà nella vita di Picasso come in una detective story, svelando passo dopo passo i fatti che portarono un ragazzo proveniente dal sud della Spagna alla notorietà mondiale. Il docu-film indaga il ruolo fondamentale che nella vita dell’artista ebbero Málaga, Barcellona e Parigi, ricordando perché ciascuna di esse fu così significativa nel corso della sua formazione. La prima, Malaga, è la città natale di Pablo, quella dove Picasso y Ruiz nacque il 25 ottobre 1881 e si appassionò all’arte, dipingendo all’età di otto anni il suo primo quadro: una corrida, naturalmente. L’amore per la pittura era un’eredità ricevuta dal padre, Josè Ruiz, artista e poi professore di disegno, ma anche dal nonno don Diego Ruiz, guantaio con un innato istinto per il disegno e la musica. La seconda, Barcellona, è il luogo dove Picasso cominciò la Scuola di Belle Arti e ne contrastò subito l’accademismo, innamorandosi invece dell’architettura della città e dell’eclettismo di Gaudì. Dopo alcuni soggiorni nella capitale spagnola, Madrid, dove frequenta l’academia Real di San Fernando, Picasso tornerà a Barcellona per inserirsi nell’ambiente stimolante del caffè Els Quatre Gats, simbolo del Modernismo architettonico catalano e luogo di incontro privilegiato dei giovani artisti e intellettuali della città. Il suo stile si andrà evolvendo fino a toccare un simbolismo che prelude al periodo Blu. Attratto dai Preraffaeliti, Picasso deciderà poi di recarsi a Londra, ma non la raggiungerà mai. Perché la tappa intermedia a Parigi diventerà cruciale: qui, gli incontri con artisti e collezionisti saranno fondamentali per la sua attività artistica, alimentando l’indole del pittore, naturalmente volta alla sperimentazione. Realizzato in stretta collaborazione con cinque grandi musei europei situati nelle città fulcro della sua vita – il Museo Picasso e la Fundación Picasso-museo Casa Natal di Málaga; il Museu Picasso de Barcelona, dove è conservata la più ampia collezione dei suoi primi lavori; il Museu Nacional d’art de Catalunya, sempre a Barcellona, e il Musée national Picasso di Parigi, nella città che Picasso chiamò “casa” – Il Giovane Picasso vede la partecipazione straordinaria del nipote di Picasso, Olivier Widmaier Picasso, e offre scorci unici all’interno dei capolavori dell’artista, intervallati da approfondimenti di storici dell’arte e curatori e dalla lettura di lettere ad amici e amanti del pittore. Il documentario, filmato nell’arco di due anni, include due fasi essenziali della vita di Picasso – il periodo Blu e quello Rosa – ma non si lascia sfuggire gli anni precedenti. Anni molto meno conosciuti, ma fondamentali per la sua formazione e per il suo successo. Il film si chiude infatti a New York, al Museum of Modern Art, dove uno dei capolavori di Picasso è esposto sin dagli anni Trenta: Les Demoiselles d’avignon. Dipinta nel 1907, quando Picasso aveva solo 25 anni, l’opera, a cui l’artista approdò dopo una serie di schizzi, bozzetti e ripensamenti, è ancor oggi considerata pioneristica. Molti contemporanei, scossi dalla violenta decostruzione delle regole convenzionali della figurazione artistica di cui si era reso artefice Picasso con quest’opera, non ne compresero il valore, e molti la rifiutarono e derisero. In realtà, col passare dei mesi, ne intuirono l’importanza e intravvidero in essa l’annuncio della futura rivoluzione cubista. Malén Gual, Curatrice Senior al Museu Picasso de Barcelona, commenta: “questo film mostra la solida formazione artistica di Picasso e quali straordinari dipinti produsse sin dalla giovane età. Ho lavorato per decenni su Picasso e sono sempre stata colpita e fortemente emozionata nel vedere i suoi lavori, e dalla sua stessa appassionante storia, ora svelata sul grande schermo”


ASBURY PARK: LOTTA, REDENZIONE, ROCK'N ROLL
EVENTO

22/05/2019 ASBURY PARK: LOTTA, REDENZIONE, ROCK'N ROLL

Genere: Documentario
Regia: T. Jones
Lingua: Italiano
Durata: 116 minuti

Trama: Solo il 22-23-24 Maggio 2019 in esclusiva al cinema! Un film evento straordinario con esclusive performance e interviste inedite per raccontare Asbury Park, la fucina del rock e del soul dove Springsteen e altri giganti della musica iniziarono la loro eccezionale carriera musicale. Arriva nelle sale cinematografiche di tutto il mondo Asbury Park: Lotta, Redenzione, Rock and Roll. L’appuntamento nei cinema italiani è per il 22, 23 e 24 maggio, quando i fan si riuniranno al cinema per rivivere la storia tormentata ed emozionante di Asbury Park, fucina di talenti per il rock e il soul, e il racconto di come la musica abbia il potere di unire anche una comunità divisa. Un tempo rinomata stazione balneare, nell’estate del 1970 Asbury Park fu travolta dalle rivolte razziali che paralizzarono la città per i successivi 45 anni, trascinandola sull’orlo del baratro e riducendola in uno stato di totale degrado urbano. In una Asbury letteralmente divisa in due, la rivolta distrusse la leggendaria scena jazz e blues del westside. Ma dalle ceneri della città in fiamme, emerse l’iconico suono del Jersey. Il docu-film riporta infatti al leggendario upstage, il club psichedelico famoso per gli ‘after hours’, dove iniziarono a suonare, i suoi figli nativi: Steven Van Zandt, Southside Johnny Lyon, David Sancious e Bruce Springsteen, che proprio nella cittadina costiera del New Jersey ha cominciato la sua straordinaria carriera musicale. Rimasto chiuso per oltre 45 anni, l’upstage rappresenta una perfetta sintesi di quel Club, crocevia per i giovani talenti e oggi uno degli straordinari luoghi narrati dal documentario, ricco di interviste e inedite performance. Così Asbury Park vive finalmente la sua attesa rinascita ed è proprio la musica ad averla strappata alla morte. L’atteso evento cinematografico includerà filmati mai visti prima, come quelli del leggendario concerto sold out al Paramount Theatre, che vide Little Steven, Southside Johnny, Springsteen e le Upstage All-stars sfidarsi a riff di chitarra con “il futuro della musica di Asbury”: un gruppo di rocker di 11 anni che sono la prova vivente che ‘i migliori giorni’ per la città potrebbero semplicemente essere davanti a noi. Il regista, Tom Jones, ha dichiarato: “ad Asbury Park sono serviti cinque decenni per rialzarsi ed avviarsi a diventare migliore di quanto non sia mai stata. Dovremmo tutti ascoltare le sagge lezioni apprese nel modo più duro e la musica che ha alimentato questo risveglio“. Asbury Park: Lotta, Redenzione, Rock and Roll, sarà presentato in anteprima il 28 aprile all’asbury Park Music & Film Festival, prima di arrivare al cinema il 22, 23 e 24 maggio. In Italia è distribuito da Nexo Digital in collaborazione con Barley Arts e i media partner Radio deejay, Rockol. it, Onstage, mymovies. it

Trailer


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.